Chiesa di Santa Maria in Silvis - Pisogne

Chiesa di Santa Maria in Silvis - Pisogne

Posizione

Via Pieve, 2
25055 Pisogne , BS
Musei, castelli e parchi archeologici
Chiese
Tel. 0364/883011 (Comune)

La Chiesa di Santa Maria in Silvis era l'antica pieve di Pisogne. Edificata nel 1465 a partire da una chiesa medievale del IX secolo, nel 2007 è stata riaperta al pubblico dopo dieci anni di restauri.

La facciata ha una particolare decorazione pittorica a quadrati, mentre nella lunetta in pietra Simona (roccia tipica della bassa Valle Camonica) è presente una statua della vergine in marmo di Vezza. L'interno è a navata unica. Durante i lavori di rifacimento della pavimentazione sono stati riportati alla luce dei reperti storici: nella zona antistante il presbiterio è stata rinvenuta la pavimentazione di una cripta precedente alla chiesa attualmente visibile. Alla sinistra della navata è stato trovato invece un fonte battesimale ricavato da un cippo del I secolo riportante un'iscrizione funeraria, e proveniente da una villa patrizia della zona. Sul lato opposto della navata, protetto da una lastra in vetro, si trova un forno per la fusione delle campane, risalente al X secolo. La chiesa era inoltre dotata di un esemplare di organo completamente realizzato in legno, il quale risulta disperso: si trovava in una nicchia sul lato destro della navata, oggi coperto da una grande tela ottocentesca. La chiesa venne visitata da San Carlo Borromeo, di passaggio nella zona del lago, che propose per motivi igienici di coprire gli affreschi con uno strato di intonaco bianco, andando così a preservare integri gli affreschi di Pietro da Cemmo. Oltre alla proposta di coprire le pareti il santo finanziò due cappelle laterali, una delle quali contiene uno splendido altare in marmo nero. fonte: wikipedia

(foto © Luca Giarelli)