I Segni del Gusto

PÉRUCH

Lo spinacio selvatico è tra le erbe selvatiche commestibili di montagna una delle più conosciute e apprezzate
Lo spinacio selvatico è una pianta erbacea perenne, il suo nome scientifico è Chenopodium bonus-henricus ma è conosciuto con il nome di “buon enrico” e in dialetto bresciano è detto péruch.
Nelle zone montane e alpine, il Péruch cresce dai 500 fino oltre i 2000 metri e raggiunge un’altezza che può arrivare a 60 centimetri.
Nasce nei terreni che sono stati occupati da animali al pascolo come pecore e vacche e che si arricchiscono quindi di materiale organico, anche luoghi incolti o ruderali ma concimati, per questo è facile trovarlo vicino alle malghe.

STORIA
È una pianta conosciuta sin dall’antichità, molto apprezzata per il suo valore nutritivo.
Era considerato un alimento povero; oggi, al contrario, è molto ricercato in sostituzione dello spinacio comune per il sapore nettamente superiore.

Idee di viaggio

La Valle Camonica è pronta ad emozionarti. E tu, sei pronto a scoprirla? Attento, potresti non lasciarla più… Prima la scopri, poi la ami.